Tag

“…Martha non riusci a dormire. Ogni volta che si assopiva sentiva di nuovo la mano, ne aspettava i movimenti, la sentiva salire su per le gambe, fino al posto segreto dove aveva sentito un fremito, l’attesa di un nonsochè. Si alzò andò alla finestra. Il suo corpo era in tomulto, voleva che quella mano la toccasse ancora. Era peggio della fame e della sete, questo desiderio della carne…”

A. Nin o H. Miller?

Annunci