Lassù, sola, con indosso un antico abito nuziale, la bella regina dei vampiri siede nella sua scura dimora, sotto lo sguardo delle effigi dei suoi antenati impazziti e crudeli, ognuno dei quali, attraverso lei, trasmette le forme di un esistenza sinistra, dopo la morte; lei scende i Tarocchi, e all’infinito ne analizza e combina le miriadi passibilità quasi le carte, cadendo sparse sul rosso sontuoso tappeto , potessero di colpo trasportarla dalla sua gelida stanza, le cui imposte sono perennemente chiuse, in un paese dove l’estate è infinità, quasi potessero cancellare l’eterna tristezza di una fanciulla che è insieme la morte e la verginità.

La signora della casa dell’amore

Angela Carter.

Annunci