Il pesce è pesce quando sta nella barca. è sbagliato gridare che l’hai preso quando ha solo abboccato e senti il suo peso ballare nella mano che regge la lenza. Il pesce è pesce solo quando è a bordo. Devi tirarlo all’aria dal fondo con la presa dolce e regolare, svelta e senza strappi. Altrimenti lo perdi. Non agitare quando lo senti sfuriare là sotto, che sembra chissà quanto grosso dalla forza che mette a sviscerarsi l’amo e l’esca dal corpo.

Tu, mio. Erri De Luca

Amo cercare dentro le parole, inoltrarmi oltre la loro apparenza, assaporarle e ascoltarle per quello che celano in sé, nascosto in loro.

Il pesce è pesce quando sta nella barca…

Il pesce … l’amo.. il mare.. e tutto piano piano mi ha fatto pensare a te che credi di avermi presa, di avermi gia nella tua rete, di poter assaporare il mio odore, la mia pelle, il mio sapore… a te che sorridi convinto che il gioco sia già nelle tue mani… a te che mi pensi già tua .. a te che con spavalderia ti muovi pensando di avermi gia nella tua barca…

Sorridi uomo perché con un guizzo, lontano da te, gli abissi si aprono di fronte a me…

Annunci