Non ci posso far niente. Adoro uscire di casa da sola, con indosso il mio corto giacchettino nero dall’interno peloso grigio topo. Con le mie sciarpettine colorate sempre più leziose (ahimè il m io minimalismo adolescenziale sta lasciandosi prendere dal romanticismo lezioso… non ci voglio pensare). Con i miei pantaloni imprescindibilmente neri. E le scarpe a tennis in piedi. Mi piace camminare veloce per la città. Mi piace attraversala in lungo e largo. Mi piace.

D’estate mi piacciono i piedi nudi. Piacciono in quelle scarpe basse basse, che scarpe non sono . Mi piacciono alternati da quelle striscioline bianche che si alternano alla mia pelle. Mi piacciono.

Mi piace indossare anche quelle di tela alte. Troppo alte per camminare veloce da sole nella città. Sono più scarpe da gonna…. Scarpe che ti fanno tendere i polpacci, che ti fanno presagire una storta presto o tardi. Scarpe per le mie gonne svolazzanti estive, leggere…

Che voglia di gonne….

Si, mi è tornata la voglia di gonne. Delle mie gonne avvolgenti, lunghe, calde, delle mie gonne corte … si ho voglia di lei. Di quella piccola, grigia di velluto…

Pioveva. Ci sarebbero voluti un paio di stivali bassi, magari raso terra – ma andranno bene anche indosso a brutte gambocce?- ma pazienza. Io avevo voglia di gonne anche se fuori il sole non c’era. Maglietta estiva bianca, golfino nero aperto…metto la gonna o i pantaloni… metto la gonna.. no, no i pantaloni fuori piove… e… Ho messo le calze nere spesse e sopra la gonna! E chi se ne frega se mi bagnerò! Io ho voglia di leggerezza… cosi con il mio cappottino logoro, la mia gonna grigia corta sono uscita sotto la pioggia… Tanto il sole oggi era dentro di me…

Annunci