Gelosia…

Mi attanaglia. Mi brucia dentro. é più forte di me. La sento sempre. La riconosco subito. Mi brucia. Mi taglia il respiro.

La detesto, come mi detesto ogni volta che mi cresce dentro.

Non chiedo. Lascio fare. Nessuno dev’esser legato a me per mio volere. Io desidero, ma l’altro deve esser libero e restare a me, per se. Non per me.

Mai. Mai ho chiesto più di quanto mi si dicesse.

Non cerco motivi per ballare questo tango.

Io questo tango non lo ballo. Non mi piace la musica della gelosia. Non mi piacciono i suoi passi. Non piace il suo movimento. Non voglio ballare con lei. Non voglio che lei mi muova. Che lei conduca.

Non voglio ballare con lei.

Conosco la sua musica. Le sue note. I suoi passi. I suoi movimenti bruschi…

Non è lei che mi tiene. No. Lei non mi tiene. Lei mi allontana.

Questo ballo, non mi stringe. Questo Tango non mi cinge stretta.

Questo ballo mi avvolge di un sottile e tagliente filo. Un filo.

Un sottile filo figlio di un ragno.

Odio questo filo.

Odio questo ballo.

No, non ci sto. Non ballo questo tango. Non ti illudere. Non illuderti di tenermi a te cosi. Perché è cosi che mi stai perdendo.

Forse mi hai gia persa.

Forse…

Annunci