Un senso di mente bloccata.

Pensieri inesistenti immagini che si alternano.

Voglia e bisogno di uscire e respirare aria.

Se non penso sento la mancanza di un qualcuno che non ”esiste”… o meglio esiste ma non per me.

Allora cerco di pensare.

Penso a ieri sera.

Penso a me ieri sera.

A come sono e come “appaio”. Alla percezione di me stessa.

Serata piacevole. Ma già lo sapevo. Sapevo che sarei stata bene.

Unica noia: una gonna che saliva mentre camminavo. Imbarazzante se non fosse stato per il cappotto. Mi hai detto che doveva esser un segno. Io ti ho risposto:”Si, che devo indossar i pantaloni la prossima volta”…

Forse ho chiacchierato troppo.

Sicuramente.

Forse sono stata brusca. Mi dispiace.

Ma già lo sai che sono strana.

Non volevo esser brusca.

Mi è uscita cosi.. forse per imbarazzo.. forse per paura …

Forse sarebbe stato solo un abbraccio..

scusami…

Mi avrai percepita stronza…

Avevo la mia gonna. Grigia niente di chè, calze nere, stivali e cappottino. Tu mi hai detto che mi trovavi sexy, qualcuno tempo fa mi ha detto che sono “senza gambe”…

Che ognuno abbia una percezione diversa di noi? E noi di noi?…

Diverse percezioni di quello che siamo dentro e di come appariamo..

Diversa percezione tra quello che vorremo comunicare e quello che comunichiamo…

Annunci