Tag

Seduta sul terrazzo di casa di una mia amica, qualche battuta.

Una donna anziana e un adulto uomo.

La donna anziana mi guarda.

Mi chiede della mia vita sentimentale.

Le accenno che non va…

Mi guarda.

“Certo, come potrebbe…”

Non comprendo…

Resto basita e quasi offesa…

è cosi scontato che … penso.

Lei mi osserva. Ha occhi pungenti.

“Avrai pure begli occhioni scuri, ma con quella testolina…”

Non capisco. Guardo l’uomo adulto. Mi sorride.

“Molti uomini hanno paura di donne come voi…”

E la mia amica, con sorriso amaro, ieri, mi ha guardato e

“Hai letto Il petalo?…”

Le brave ragazze sono quelle richieste,

quelle di cuore e sorrisi gentili.

Pure come bianco e puro è il giglio

dal cuore ai dolci petali sottili.

Le brave ragazze sono richieste,

sono richieste per madri e per mogli,

per cullare tra le braccia amorose

i forti mariti e i fragili figli.

La ragazza intelligente,

l’arguta e brillante

solo pochi la possono capire.

Ma, oh! Di sagge donnine di casa

C’è una costante e continua domanda.

J.H. Gray, The Girls that are Wanted, 1880 circa

Poesia che apre il romanzo di Michel Faber “Il petalo cremisi e il bianco”.

Iniziata la lettura non avevo dato molto peso a questi versi, poi la vita è strana e qualcosa che inizialmente non si nota spunta quando meno te lo aspetti…

Io non credo che sia cosi…

o meglio, io non ci voglio credere.

No….

Annunci