Tag

, , , ,

Un anno prima della sua morte ad Auschwitz, Etty Hillesum affermava:



Quando si possiede una vita interiore, non ha poi così tanta importanza da quale parte delle sbarre ci si ritrova […]. Sono già morta mille volte in mille campi di concentramento. So tutto quanto e non mi preoccupo più per le cose future: in un modo o nell’altro. Eppure trovo questa vita bella e ricca di significato in ogni preciso istante.




Etty Hillesum, Diario 1941 – 1943, Adelphi, Milano 2006



©2008 *kittynn

[…] questo straordinario esempio dimostra che la felicità dipende innanzitutto dalle nostre condizioni interiori.

Matthieu Ricard, Il gusto di essere felici, Sperling & Kupffer, 2008



Annunci